Chi siamo

La Nostra Storia

Oltrepassiamo gli ostacoli della disabilità per abbattere le barriere del pregiudizio

our history

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Polisportiva Olympia nasce nel 2018 per volere del fu presidente Giuseppe Bilotti che fin dall’inizio ha voluto combattere e oltrepassare i limiti e i pregiudizi sulla disabilità visiva

L’obiettivo è quello di creare un gruppo di ragazzi a favore dei quali realizzare un percorso sportivo che possa consentir loro il raggiungimento di altri livelli in campo agonistico, permettendogli di affrancarsi dalle briglie della disabilità e dell’emarginazione sociale in cui spesso sono ricacciati. 
La sfida dell’Olympia nasce sull’asfalto, nei parcheggi, sotto la pioggia, con porte dismesse e tappeti di stoffa. Nasce senza esperienza, dalla inesauribile forza di volontà di ragazzi nati dal volontariato presso l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Cosenza. 
Quella dell’Olympia però è anche una sfida di integrazione e inclusione, vista la presenza di due ragazzi di nazionalità estera conosciuti e inglobati all’interno di una squadra che è diventata molto più di un luogo di accoglienza, ma una vera e propria famiglia.
La società è iscritta oggi alla FISPIC, la Federazione Italiana Sport Paralimpici per Persone Cieche, e vanta due Coach tesserati e due Arbitri federali.

Tra enormi sacrifici e difficoltà l’Olympia disputa il suo primo campionato di Torball nella stagione 2019/2020 dove la società si è classificata quinta, portando tre giocatori nella top ten dei cannonieri.

Nel 2021, dopo solo due anni di intensa e appassionante attività, la Polisportiva ha ospitato la finale di Coppa Italia di Torball nella propria città, Rende, in provincia di Cosenza.

 

 

our future

Oggi la Polisportiva Olympia si apre dai due iniziali a 5 sport, includendo nella sua offerta: Torball, Goalball, Showdown, Pilates e Tiro con l’Arco. L’obiettivo è diventare un punto di riferimento di inclusione e di agonismo nelle discipline paralmpiche e non a livello nazionale.